MAIOLO TODAY

MAIOLO TODAY

29/08/2022

Pubblicata la Legge di Conversione del DL Semplificazioni.

Pubblicata la Legge di Conversione del DL Semplificazioni.

1. Abolizione stampa e conservazione sostitutiva dei registri contabili – Viene portato a termine il processo di abolizione dall’obbligo di stampa e conservazione dei registri contabili.

Pertanto da oggi la stampa e la conservazione sostitutiva digitale dei libri contabili tenuti con sistemi meccanografici non è più necessaria, sempreché il contribuente sia in grado di produrre le stampe a semplice richiesta nell’eventualità di controlli e ispezioni effettuati da parte dell’Amministrazione Finanziaria.


2. Scadenza modello Intrastat – Nessuna novità sulle scadenze dei modelli in oggetto: dopo un tentativo del Legislatore di “spostare in avanti” l’invio degli Intra, nella Legge di conversione è stata riportata dal data del 25 del mese successivo a quello di effettuazione/ricevimento dell’operazione.


3. Crediti di imposta energia elettrica e gas naturale –è stato precisato che i crediti di imposta in oggetto non soggiaceranno ai limiti previsti per la concessione di aiuti de minimis,


4. Quarta cessione dei crediti da Ristrutturazioni, Superbonus ecc. – viene prevista la possibilità per le banche di porre in essere una quarta, ed ultima, cessione esclusivamente a favore dei propri correntisti diversi dai soggetti privati. Tale facoltà non è limitata ai crediti derivanti da comunicazioni presentate a partire dal 1° maggio 2022. Di conseguenza, la quarta cessione potrà avere ad oggetto anche crediti scaturenti da comunicazioni presentate prima di tale data.

5. Errori contabili- A partire dall’esercizio 2022 con riferimento agli errori contabili, viene stabilito che – come nel passato - le componenti di reddito (positive o negative) imputate per correggere errori contabili, rilevino anche ai fini fiscali nell’esercizio nel quale avviene la correzione, sia ai fini IRES che ai fini IRAP. Non sarà più quindi necessario procedere con le complesse procedure di gestione del “doppio binario” fiscale/contabile.


6. Segnalazione Crisi d’impresa– Come già anticipato, si comunica che la segnalazione da parte dell’Agenzia delle Entrate scatterà a partire dall’IVA risultante dalle LIPE per il II trimestre 2022. A tale tema viene confermato che:

-           se il debito impagato è di ammontare inferiore a 5.000 euro nessuna segnalazione è prevista;

-          per importi superiori a 5.000 euro, e fino a 20.000 euro, la segnalazione scatterà se l’iva periodica non versata supera il 10% del volume d’affari dell’anno precedente;

-          se il debito è superiore a 20.000 euro, la segnalazione verrà effettuata comunque, indipendentemente dall’ammontare del volume d’affari.