MAIOLO TODAY

MAIOLO TODAY

28/10/2020

DECRETO RISTORI - Ovierview

DECRETO RISTORI - Ovierview

Contributo a fondo perduto per gli operatori economici

Riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti operanti nei settori economici colpiti dalle limitazioni previste dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri emanati nel mese di ottobre.

Per rendere più rapida la corresponsione delle somme (annunciata già per la metà di novembre) viene previsto l’accredito diretto sul conto corrente per coloro che hanno già ricevuto il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Rilancio, senza la necessità di alcuna istanza. Questa sarà prevista solo i contribuenti che non hanno già richiesto il contributo a fondo perduto.

Per i soggetti che hanno già ricevuto il contributo, il nuovo importo sarà determinato come multiplo del contributo già erogato con riferimento alle percentuali indicate per ciascun codice Ateco dalla tabella allegata al provvedimento (annunciati nella misura del 150% del contributo a fondo perduto per la somministrazione, 200% per ristoranti e 400% per discoteche).

Fondo per Asd e Ssd

Introdotto un apposito fondo a supporto delle Asd e Ssd che hanno cessato o ridotto l'attività istituzionale a seguito dei provvedimenti statali.

Contributo a fondo perduto per le imprese delle filiere agricole

Introdotto un indennizzo a fondo perduto a favore delle imprese agricole, della pesca e dell’acquacultura che svolgono attività di fornitura di prodotti nell’ambito dei settori economici oggetto di restrizioni.

Il ristoro in oggetto è riconosciuto se il fatturato del mese di aprile 2020 è risultato inferiore ai tre quarti dell’ammontare del fatturato del mese di aprile 2019.

Credito d’imposta per i canoni di locazione

 

Viene riproposto per i mesi di ottobre, novembre e dicembre il credito d’imposta sulle locazioni istituito dal Decreto Rilancio. A differenza del previgente credito, è eliminato ogni requisito di accesso in funzione del volume dei ricavi.

La fruizione del credito è però limitata alle imprese che svolgono le attività soggette a restrizioni con i D.P.C.M. di ottobre.

Cancellazione della seconda rata Imu

 

Viene estesa la cancellazione della seconda rata Imu anche alle imprese svolgenti attività colpite dalle norme restrittive.

Nuove indennità per i lavoratori

 

Sono riproposte le indennità di 1.000 euro a favore di diversi soggetti, tra cui i lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo.

E' prevista un’indennità pari a 800 euro per il mese di novembre in favore dei i collaboratori delle società ed associazioni sportive dilettantistiche.

Quanto si qui illustrato è frutto di sintesi effettuate sulla bozza del citato decreto. Questi, come già osservato nei mesi passati, potrebbe essere oggetto di variazioni durante il processo di pubblicazione.